Informativa ai sensi dell’art. 13 del Codice in materia di protezione dei dati personali. Questo sito e/o gli strumenti terzi utilizzati, possono avvalersi di cookie per migliorare la navigazione e la fornitura dei servizi offerti. Cliccando sul tasto "CHIUDI" comporta la prestazione del consenso all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare su "INFO".

Contatti

 

Associazione CRUCIS
c/o Palazzo Comunale
Corso Umberto I
86048 - Sant'Elia a Pianisi (CB)

mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
mobile: 320.7214143

*****************

Sant'Elia a Pianisi è un comune italiano di 1.970 abitanti della provincia di Campobasso, in Molise. Dista circa 33 chilometri ad est dal capoluogo, Campobasso.

Gli elementi architettonici più importanti sono il convento, la piazza e la chiesa di San Rocco. Nel convento dei Frati cappuccini di Sant'Elia a Pianisi emergono due figure di santità: il Servo di Dio, Padre Raffaele da Sant'Elia a Pianisi, morto la sera del 6 gennaio 1901, del quale è in corso la Causa di Beatificazione in Vaticano, e San Pio da Pietrelcina, che vi ha vissuto per quasi quattro anni da giovane frate, il periodo più lungo di tutti i conventi in cui è vissuto dopo San Giovanni Rotondo.
San Pio da Pietrelcina in questo convento ha fatto la sua professione perpetua diventando frate a tutti gli effetti. Sempre nel convento di Sant'Elia a Pianisi, il giovane fra Pio ha vissuto la sua prima bilocazione apparendogli la Madonna mentre era in preghiera nel coro, e ha vissuto una delle prime manifestazioni del diavolo, apparsogli sotto forma di un cane nero.
La Chiesa madre sede della parrocchia, ospita al suo interno una pregevole tela, l'"Allegoria dei sette sacramenti", nonché due statuine di marmo della scuola del Bernini, raffiguranti San Giuseppe e la Vergine Maria. Conserva, inoltre, un artistico paliotto da altare, ricamato a mano da una nobildonna del luogo. Altra chiesa visitabile tra le tante sparse nel territorio di Sant'Elia a Pianisi, non facilmente accessibili, l'abbazia di San Pietro, testimonianza della presenza benedettina nel territorio dell'antico borgo di Pianisi. Il paese trae origine dalla fusione di due borghi, Sant'Elia e Pianisi, in seguito alla distruzione del castello di Pianisi, avvenuta nel 1528.

https://it.wikipedia.org/wiki/Sant%27Elia_a_Pianisi

 

 

Associazione CRUCIS | mail: associazione.crucis@virgilio.it | mobile: 320.7214143

Monday the 22nd. Commission Junction Review. | {AUTHOR_TAG} | {THEMESBASE_TAG} La Passione di Cristo, Associazione Crucis - Sant'Elia a Pianisi